Biblioteca di Mezzane

Biblioteca comunale Andrea Porta - Mezzane di Sotto - Verona

La Biblioteca “Andrea Porta” di Mezzane di Sotto, in provincia di Verona, ha sede in via San Giovanni di Dio, 6. Si trova nel cortile di Villa Maffei Benini, che è la sede del municipio di Mezzane.

In biblioteca ha sede anche il servizio Informagiovani dell’Unione Comuni Verona Est – Regione del Veneto.

Questo blog racconta le attività istituzionali della Biblioteca di Mezzane: dal prestito dei libri alle attività culturali, dalla raccolta di ricerche e tesi di laurea sul territorio alla comunicazione degli eventi culturali e sociali di quanto accade nel comune; dalla presentazione di scrittori e saggisti all’ascolto di esperti e ricercatori sui temi che interessano il mondo della cultura e della società.

L’obiettivo è di favorire la passione per la lettura critica dei testi, siano essi letterari o della saggistica; cartacei o in ebook; basati sulla scrittura o sulla multimedialità (video, podcast, fotografia).

La pandemia, da un lato, e l’esigenza di entrare in contatto più stretto con i cittadini e chi ama leggere e fruire dei testi (cartacei ma anche multimediali) ha spinto la Biblioteca di Mezzane ad ampliare la comunicazione attraverso gli strumenti della comunicazione digitale.

Informazioni utili e contatti della Biblioteca

Questi gli orari di apertura della Biblioteca: martedì, mercoledì e giovedì – ore 15-18.

Durante l’emergenza Coronavirus la Biblioteca è chiusa fisicamente al pubblico. E’ però possibile richiedere in prestito (e restituire) i libri. Basta telefonare dalle ore 15.30 alle 17.30 al numero di telefono 377.1836117

L’email della Biblioteca “Andrea Porta”, a cui puoi scrivere è: biblioteca.mezzane@gmail.com

La Biblioteca di Mezzane – con il coordinamento editoriale di Maurizio Corte, giornalista – è  anche sui social media:

Sono partner della Biblioteca:

Il Comitato di Gestione della Biblioteca è formato da Maurizio Corte (presidente), Irene Magri (segreteria), Chiara Anselmi,
Francesca Cogorno, Andrea Micheloni, Eliana Volpato.

Il comitato ha una funzione di indirizzo e programmazione della biblioteca, consigliando l’Amministrazione Comunale su iniziative ed eventi da organizzare. Tutta la parte amministrativa e gestionale fa capo al Comune di Mezzane di Sotto.

La Biblioteca valuta e accetta, previo colloquio motivazionale, l’attività di volontari e di tirocinanti (alternanza scuola/lavoro e università). E’ convenzionata per questo, attraverso il Comune di Mezzane di Sotto, con l’Università di Verona e può attivare convenzioni con altre istituzioni universitarie e scolastiche.

L’attività di volontariato e quella di tirocinio si svolge in questi ambiti:

  • raccolta, catalogazione e prestito dei libri e dei supporti multimediali in archivio
  • organizzazione e gestione di eventi culturali e di spettacolo in presenza e online
  • organizzazione di iniziative di formazione (diretta o in collaborazione con terzi) sia in presenza che online
  • attività di ricerca culturale e sociale sul territorio del comune di Mezzane di Sotto
  • attività di comunicazione su quanto fa la Biblioteca e sugli aspetti culturali, sociali ed economici del territorio di Mezzane di Sotto

 

Biblioteca-Mezzane-di-Sotto-Verona---Andrea-Porta ---
Scaffali dei libri della Biblioteca “Andrea Porta” di Mezzane di Sotto (Verona)

 

Informagiovani Unione Comuni Verona Est

Il servizio Informagiovani, che ha sede a Mezzane di Sotto nell’ufficio della Biblioteca, è aperto il martedì dalle ore 16 alle 18.

L’apertura al pubblico dello sportello richiede l’accesso con tutti i dispositivi di protezione e distanziamento fisico.

Pagina Facebook sull’Informagiovani dell’Unione Comuni Verona Est: https://www.facebook.com/igvrest/

 

Biblioteca comunale Andrea Porta - Mezzane di Sotto - Verona

L’ingresso della Biblioteca “Andrea Porta” di Mezzane di Sotto (Verona) nel cortile di Villa Maffei, sede del municipio

Biblioteca di Mezzane di Sotto: attività

La biblioteca si occupa dell’acquisto, della raccolta di libri da donazioni private e del prestito dei libri e dei supporti multimediali che ha in archivio.

Un’attività culturale importante della biblioteca è quella svolta dal Gruppo di Lettura, che periodicamente si riunisce per parlare di un romanzo legato a una particolare tematica. L’attività di lettura viene estesa anche ai bambini, con attività che li coinvolgono.
Ecco il link al post Facebook con cui il Gruppo di Lettura si presenta: https://bit.ly/3pROE23

La biblioteca svolge attività sia in presenza che online. Organizza conferenze, incontri, eventi culturali: dalla presentazione di libri a spettacoli, dalla musica al cinema, al teatro.

Organizza e ospita, con la collaborazione di terze parti, occasioni, eventi e corsi di formazione – in presenza e online – rivolti ai cittadini di tutte le età.

Una delle attività della biblioteca è anche quella di fare – in collaborazione con studiosi e mondo universitario – ricerca sul territorio. E di raccontare la società, l’economia e la cultura del comune di Mezzane di Sotto.

Enti, organizzazioni, associazioni e privati che vogliono collaborare con la biblioteca sono i benvenuti.

Le proposte di collaborazione possono essere sottoposte al Comitato di Gestione della Biblioteca “Andrea Porta” attraverso i canali di comunicazione, a cominciare dall’email e dal profilo Facebook.

 

Andrea Porta - Affreschi Villa Maffei - Comune di Mezzane di Sotto - Verona
Particolari degli affreschi del pittore Andrea Porta, nella Sala degli Affreschi di Villa Maffei, sede comunale di Mezzane di Sotto (Verona)

Biblioteca di Mezzane di Sotto: il pittore Andrea Porta

La Biblioteca di Mezzane di Sotto è intitolata ad Andrea Porta. Il pittore nacque a Verona nel 1720 e ivi morì nel 1805.

Andrea Porta fu un artista di paesaggio e vedutista formatosi presso la bottega del padre Tommaso, di origine bresciana.

Tra i principali committenti vi furono in particolare nobili veronesi che amavano circondarsi di ameni racconti entro le proprie dimore.

Andrea Porta esordisce in particolare nel 1756 in villa Pompei Carlotti a Illasi. Il paesaggio con ponticello e rocca mostra il vivo interesse per il dato naturale.

Nel 1760 Andrea Porta realizzò sei quadri per la villa Pellegrini a Tregnano (Verona), l’attuale municipio. Un recente restauro ha individuato la particolare tecnica dell’artista. Egli infatti frazionava le pennellate in tocchi chiari e scuri per dare l’impressione del muoversi delle cose.

Andrea Porta nel 1763 risulta attivo presso il Seminario Vescovile per il quale realizza vari paesaggi a fresco, benchè non tutti siano autografi.

Successivamente, nel 1764 Andrea Porta è fondatore dell’Accademia di Pittura e affresca con il padre la villa di Trissino (Vi).

A questa intensa attività seguirono anni di silenzio e una ripresa d’intensa attività negli anni Settanta del Settecento. In questi anni si dedicò soprattutto all’attività di frescante in molti palazzi veronesi, quali villa Pullè e villa Giona a San Pietro in Cariano.

Negli anni Ottanta è documentato in provincia di Verona presso Ca’ Pozza, San Martino Buon Albergo e villa Pompei Sagramoso a Illasi (Verona).

Negli stessi anni operò presso Villa Maffei a Mezzane di Sotto (Verona) dipingendo coppie di grandi paesaggi.

Infine, negli Anni Novanta del Settecento il pittore è riconosciuto operante in villa Pellegrini a Castion Veronese di Costermano, a fianco di Marco Marcola e presso il Palazzo Vescovile.